Archivio

Archivio Marzo 2012

Pinterest, il nuovo social network e il fattore ispirazionale

12 Marzo 2012 Commenti chiusi

 

Questo nuovo social network si basa sul photo sharing, la condivisione di foto. Se su Facebook si “posta” e su Twitter si “twitta”, su Pinterest si “pinna” (dall’inglese “to pin” che significa “fissare con puntine”). Ricordate la vecchia bacheca di sughero, dove con le puntine da disegno si attaccavano foto e appunti? Il meccanismo è identico, ma la bacheca è universale.

Il nome Pinterest deriva dalla fusione di “pin” e “interest” e consiste in una grande “bacheca” virtuale dove appuntare le immagini (o i video) che amiamo: gli oggetti che vorremmo acquistare, i viaggi che desideriamo intraprendere,  le nostre preferenze in fatto di moda, beauty, arredamento, libri, le foto dei nostri animali, i ricordi,  ecc. Il tutto è ordinato in “Boards”, vetrinette tematiche. La parte testuale prevede commenti, likes e repins.

 

A differenza di Facebook, con Pinterest è possibile selezionare a priori quali contenuti visualizzare da un utente, senza dover subire ogni cosa che venga postata, infatti si può seguire una board isolata. Conviene ricordarselo quando creiamo le nostre board,  più sono specifiche, meglio è, potremo contare su una schiera più numerosa di follower.

Si accede al network tramite invito o richiedendo l’iscrizione che viene convalidata in tempi brevissimi. In caso di difficoltà, richiedetemi l’invito, chi volesse seguirmi, può cliccare qui.

Pinterest si integra perfettamente con Facebook, i vostri contatti se presenti, vengono informati della vostra iscrizione e quindi possono cominciare a seguirvi in toto o in parte, in base alle bacheche di loro preferenza.

Alcuni dati: a oggi ben 12 milioni di iscritti, di cui almeno 500 mila in Italia, il 78% degli utenti sono uomini,  al contrario degli USA dove l’82% sono donne.

Da ciò si comprende la potenzialità del network, infatti si mormora che Pinterest stia battendo Facebook.

Io lo trovo coinvolgente e mi piace comunicare attraverso foto e disegni, inoltre pinnando le immagini dai propri siti e blog, si aumenta il traffico di visitatori; di conseguenza anche le copertine dei libri in vendita online potranno essere pinnate in appositi boards creati ad hoc. Interessante veicolo di promozione quindi non solo per scrittori e case editrici; tutti i siti di e-commerce potranno amplificare visite e promuovere vendite. Esiste già una bacheca dedicata ai gift (regali) suddivisa per fasce di prezzo, dove l’immagine riporta al sito web in cui è possibile acquistare l’articolo. Pinterest rappresenta una vetrina virtuale di ampio respiro, promette visibilità, favorisce il marketing, è semplice e immediato. Molte aziende italiane sono già presenti,  pare che il trend sia destinato a salire vertiginosamente.

Per ulteriori info e consigli sull’uso di Pinterest cliccate qui;  un altro articolo (in inglese), molto ricco di dettagli è disponibile a questo link.

Happy pinning a tutti!

© 2012 Mirella Puccio  – Tutti i diritti riservati