Archivio

Archivio Aprile 2013

Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore 2013

23 Aprile 2013 4 commenti

gatto-bibliofiloUn appuntamento fisso quello del 23 aprile nel calendario delle manifestazioni culturali italiane, nato sotto l’egida dell’Unesco, che intende promuovere sia la lettura e la pubblicazione dei libri, sia la protezione della proprietà intellettuale attraverso il cosiddetto copyright, il diritto d’autore. Quest’anno la Capitale Mondiale del Libro è Bangkok, la capitale della Thailandia, eletta con l’obiettivo di sviluppare la lettura tra i giovani e le persone meno abbienti della popolazione.

Nel 2001 l’Unesco ha lanciato l’iniziativa di nominare ogni anno una città “Capitale mondiale del libro” in base a specifici progetti riguardanti l’offerta culturale. La prima città è stata Madrid, seguita da Alessandria d’Egitto, New Delhi, Antwerp, Montreal, Torino (unica città italiana, a tutt’oggi, eletta nel 2006), Bogotà, Amsterdam, Beirut, Ljubljana, Buenos Aires e Yerevan (Armenia), nel 2012.

La prima edizione della Giornata, si svolse nel 1996 a seguito di una risoluzione dell’Unesco, da allora si ripete ogni anno il 23 aprile con numerose manifestazioni organizzate in tutto il mondo.

Andando ancor più indietro nel tempo, la ricorrenza, chiamata “Giornata del libro e delle rose” fu promossa  in Catalogna, dalloSant_Jordi scrittore ed editore Vincent Clavel Andrés (1888-1967). Il 6 febbraio 1926 re Alfonso XIII emanò un’ordinanza con cui si istituiva in tutta la Spagna, la “Giornata del libro spagnolo”, da festeggiarsi il 7 ottobre. Dal 1931 la data fu spostata al 23 aprile, nello stesso giorno in cui si celebrava la festa di Sant Jordi (San Giorgio), patrono della Catalogna. In quel giorno, secondo la tradizione locale, l’uomo regalava una rosa alla sua donna, consuetudine tuttora mantenuta dai i librai della Catalogna che per ogni libro venduto il 23 aprile, regalano una rosa.  

La scelta è caduta il 23 aprile perché in quel giorno del 1616, si spensero tre maestri della letteratura mondiale: William Shakespeare (1564-1616), Miguel de Cervantes (1547-1616) e Inca Garcilaso de la Vega (1539-1616);  in realtà Shakespeare morì dieci giorni dopo, dato che in Inghilterra si usava ancora il calendario giuliano, mentre altrove quello gregoriano.

La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore sostiene il piacere della lettura e la valorizzazione degli autori che con le loro opere forniscono un importante contributo al progresso sociale e culturale dell’umanità. Proponiamoci l’obiettivo di acquistare qualche libro in più, incoraggiare i nuovi scrittori, evitando il download illegale di eBook che danneggiano autori ed editori.

Buona lettura a tutti!   

© 2013 Mirella Puccio  – Tutti i diritti riservati

 

Immersa_nella_lettura