Archivio

Archivio Giugno 2013

In diretta dal Palermo Pride: positivo il bilancio dei primi giorni

17 Giugno 2013 Commenti chiusi

La diversità fa paura.
La diversità in alcuni Paesi è un reato.
I diritti LGBT sono diritti umani.

Forte e chiaro il messaggio di Laura Boldrini e Josefa Idem,  al convegno svoltosi in occasione del Palermo Pride 2013,  venerdì 14 giugno. Riporto parzialmente l’articolo scritto per Oggimedia, che potrete leggere integralmente cliccando qui

I diritti LGBT sono diritti umani

A inaugurare il Palermo Pride 2013 è stato il convegno cui hanno partecipato alcuni grandi nomi della politica, in testa il Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, l’On.Josefa Idem, Ministra per le Pari Opportunità, il sindaco di PalermoLeoluca Orlando, l’europarlamentare Sonia Alfano e l’assessore al Turismo Michela Stancheris in sostituzione del Presidente della Regione Rosario Crocetta.

Convegno_Pride

Il pubblico delle grandi occasioni ha affollato la “Sala De Seta” tributando ampi consensi a tutti i relatori, con Titti De Simone a introdurre gli ospiti, la quale durante il suo speaking ha chiesto una legge per le coppie omosessuali, affermando a gran voce che “le loro famiglie hanno gli stessi diritti delle famiglie eterosessuali e dove c’ è amore non ci può essere discriminazione“.

Laura Boldrini ha posto l’accento sui diritti negati e violati a causa dell’orientamento sessuale, ricordando fra l’altro la vicenda dell’insegnante palermitano Paolo Mannina, costretto a lasciare l’Eritrea perché gay, il docente avrebbe rischiato fino a dieci anni di carcere se fosse rimasto ad Asmara. Anche coloro che vivono nei Paesi membri della UE sono a rischio, un’inchiesta ha evidenziato dati preoccupanti: il 47% (una persona su due) delle persone LGBT ha subito discriminazioni o abusi nei 12 mesi precedenti all’indagine, e una su 4 è stata aggredita fisicamente. Standing ovation e applausi scroscianti per la Boldrini il cui intervento è stato forse il più significativo, insieme a quello della Idem

Leoluca Orlando ha ricordato che il Consiglio comunale di Palermo ha istituito da poco il registro per le unioni civili, sottolineando che la città vive il Pride tutti i giorni ed è anche per questa ragione che si candida come Capitale della Cultura nel 2019. Per inciso, l’approvazione della delibera arriva in concomitanza del pride nazionale, ciò consente un’ampia visibilità e sottolinea il fatto che Palermo sia la quarta tra le 5 grandi città italiane a dotarsi di uno strumento come quello delle unioni civili (manca Roma, n.d.r.). Orlando ha ricordato che il Pride di Palermo ha ricevuto il patrocinio del Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz e quello dell’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America presso la Repubblica Italiana David ThorneIl,  intervenuti entrambi a distanza, con l’inoltro di un filmato.

Sabato 15 giugno all’Istituto Gramsci si è discusso di discriminazione sui luoghi di lavoro. Confindustria Sicilia ha modificato il proprio codice etico, convalidandolo per tutte le aziende associate, con l’integrazione di una nuova norma che impone il rispetto e la garanzia di uguaglianza nei confronti di tutte le diversità.

Nel frattempo il calendario degli eventi si è arricchito ulteriormente:

  • Lunedì 17 alle 21.30 per la prima volta dal vivo, il programma cult di Diego Bianchi, in arte Zoro, “Gazebo” presenterà un riepilogo alla sua maniera delle vicende politiche che hanno infiammato l’Italia in questi ultimi mesi;
  • Martedì 18, presumibilmente fra le 21.00 e le 22.00, il cantautore Daniele Silvestri terrà un concerto in serata, 

Quest’anno il movimento LGBT (lesbico, gay, bisex e transessuale, n.d.r.) ha scelto quale sede del Pride nazionale il capoluogo siciliano. La kermesse si svolge ai Cantieri Culturali alla Zisa, sfruttando ben 50.000 mq di spazi/16 aree per il Pride Village più grande d’Italia e probabilmente d’Europa.  

Il programma molto articolato prevede dibattiti, concerti, mostre d’arte, danze, spettacoli teatrali e cinematografici, con la presenza di numerose personalità del mondo della cultura e dello spettacolo; gli organizzatori stimano una presenza di 100 mila persone per la durata della manifestazione. 

In servizio al Palermo Pride!

 

Come addetto stampa per Oggimedia, seguirò alcuni eventi in calendario e fra un paio di giorni posterò un nuovo servizio con tutte le novità in diretta dal Pride.

Stay tuned!

© 2013 Mirella Puccio  – Tutti i diritti riservati

I miei articoli dedicati al Pride pubblicati su Oggimedia:

-14-23 giugno: al via il Palermo Pride 2013;

-Cronaca in diretta dal Palermo Pride.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categorie:Primo piano, Società