Archivio

Archivio Luglio 2013

In memoria di chi è scomparso

30 Luglio 2013 2 commenti

29 luglio 2013, ricorre il settimo anniversario della morte di mio padre.

girasoliVi invito a leggere questo brano, perché l’assenza di chi è scomparso sia più lieve e non crei sofferenza, al contrario, diventi l’occasione per una giusta e serena riflessione sulla morte. So bene quant’è difficile e non passa giorno che non pensi al mio carissimo papà con rammarico e tanta nostalgia. Ritengo sia la stessa cosa per chi ha perso un figlio, un marito, una moglie, uno dei suoi cari.

Come spesso affermo, le parole sono importanti e non sarei stata capace di scrivere parole così profonde e colme di significato, oltre che d’amore. Forse le ho pensate e qualcun altro le ha scritte…

 

~La morte non è niente~

Sono solamente passato dall’altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto.

Io sono sempre io e tu sei sempre tu.

Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora.

Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste.

Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. Prega, sorridi, pensami!

Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza.

La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza.

Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?

Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.

Rassicurati, va tutto bene. Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata.

Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace.

~Henry Scott Holland (1847-1917) canonico della cattedrale di St. Paul, Londra~

Mio padre, sempre sorridente

A questo link, il post che scrissi quando papà ci lasciò… mi è difficile rileggerlo e pensare a quei brutti momenti senza piangere.

Arrivederci papà.

© 2013 Mirella Puccio  – Tutti i diritti riservati

 

Le parole sono importanti

16 Luglio 2013 2 commenti

Le parole sono importanti… quelle scritte, quelle dette, quelle lette.

Il video non è una novità, risale al 2010, chi non l’avesse ancora visto, resterà piacevolmente sorpreso. Il titolo originale è “The power of words” ma potrebbe anche intitolarsi “The magic of words”… guardatelo e capirete perché.

 

Non sottovalutate mai il potere delle parole, il potere intrinseco di un termine, può cambiare il vostro futuro, proprio com’è accaduto al protagonista del filmato.

© 2013 Mirella Puccio  – Tutti i diritti riservati