Home > Libri, Società > 23 aprile 2015: Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore

23 aprile 2015: Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore

23 Aprile 2015

~Aggiornamento di venerdì 24 aprile~
Il nostro entusiasmo è stato contagioso e il gruppo creatosi virtualmente nei giorni precedenti, dal vivo ha dato il meglio di sé.
Ringrazio Federica, instancabile organizzatrice e coordinatrice, senza di lei tutto questo non sarebbe stato possibile e tutti i Messaggeri.

Palermo, locandine 23 aprile 2015 giornata mondiale libro

L’evento si è svolto un giovedì pomeriggio e per essere un giorno feriale l’affluenza è stata molto buona, molti erano già lettori, ma ho riscontrato anche tanti ‘lettori deboli‘, quelli che leggono 2/4 libri l’anno, una categoria sul filo del rasoio che rischia di rientrare nei ‘non lettori’. È stato bello stimolare l’interesse alla lettura, che a mio avviso era l’obiettivo principale di questa giornata mondiale del libro, collegata all’iniziativa promossa dall’AIE #ioleggoperché.

Mirella Puccio

Alcune persone che non leggevano da anni ricordavano con nostalgia i libri letti da bambini, altre guardavano incuriositi i volumetti in bella mostra e ammettevano di ignorare totalmente i titoli in nostro possesso. In generale la gente ha affermato di non leggere per mancanza di tempo, nessuno ha detto “leggere non mi piace”. Penso che alla base ci sia una profonda pigrizia, chi ama la lettura volendo trova sempre un ritaglio di tempo, per quanto non escludo che pure la crisi giochi a sfavore dell’acquisto di libri.

Palermo, 23 aprile 2015 giornata mondiale libro

Sono andata a ruota libera, non ho adottato alcuna strategia, l’approccio migliore è stato parlare dei libri, degli autori, lasciando la scelta fra un paio di titoli. Ricordo un signore che dopo la chiacchierata desiderava pagare il libro, mentre un altro ‘non lettore’ dichiarato pretendeva soltanto un libro scritto da Ken Follet ed è andato via a mani vuote. Si sono avvicinati anche alcuni croceristi (francesi e tedeschi) cui ho raccontato l’iniziativa #ioleggoperché, uno di loro pur essendo un lettore forte, mi ha detto che parlava un po’ d’italiano e avrebbe letto il libro per migliorare la conoscenza della lingua… beh, non sono riuscita a dire di no!…

Palermo, 23 aprile 2015 giornata mondiale libro

Mirella Puccio e Federica Urso

Vorrei che queste iniziative fossero più numerose, perché il dono di un libro non sia confinato a una ricorrenza speciale. So che ogni anno molti titoli invenduti finiscono al macero, sarebbe interessante recuperarli tramite le case editrici e organizzare eventi a carattere indipendente. Secondo l’Associazione Italiana Editori su 262 milioni di volumi stampati ogni anno l’invenduto ammonta al 35%, che significa 75 milioni di libri diretti al macero. Che dite, facciamo un po’ di ricerche e vediamo di recuperarne qualche centinaio da destinare ad altri eventi organizzati da noi?…

©2015 Mirella Puccio ~ Tutti i diritti riservati

***********************************************

Giovedì 23 aprile riflettori puntati sui libri. La condivisione dell’amore per la lettura e la riscoperta della gioia di leggere, sono gli obiettivi di questa Giornata che si celebra in tutto il mondo.

#ioleggoperché è l’iniziativa dell’Associazione Italiana Editori in cui i protagonisti sono i libri e i lettori. Lanciata lo scorso inverno è ormai agli sgoccioli e ben 30mila Messaggeri doneranno 240mila libri nel corso di oltre 700 eventi organizzati in tutta Italia per coinvolgere i non lettori o lettori deboli nel piacere della lettura.

banner-giornata-mondiale-libro

Piazze, treni, librerie, scuole, università, biblioteche, saranno in prima linea per conquistare lettori di tutte le età. In tutta la Sicilia saranno coinvolti 2.278 Messaggeri e 60 librerie.

Colonna sonora della Giornata mondiale del libroLe storie che non conosci”, il brano composto a titolo gratuito da Samuele Bersani e Pacifico, con la partecipazione speciale di Francesco Guccini. Il ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza alla Fondazione Lia al fine di  sovvenzionare laboratori di lettura per bambini non vedenti e ipovedenti a Bologna.

ioleggoperche-locandina

I 40 Messaggeri palermitani cercheranno di trasmettere l’entusiasmo e la passione per la carta stampata grazie a una serie di manifestazioni. Fra i diversi eventi in calendario giovedì 23 aprile, segnaliamo quello organizzato dal blog letterario Dusty pages in Wonderland che si svolgerà a Piazza Verdi  dalle 16:00 alle 19:30 nello spazio esterno del nuovo Caffè del Teatro Massimo. I volontari, riconoscibili dalla maglietta ufficiale della manifestazione #ioleggoperché, dispenseranno consigli sulle letture più adatte, regalando un libro corredato da una lettera personalizzata, dopo una breve conversazione volta a comprendere i gusti del futuro lettore.

Io sarò uno dei Messaggeri a Palermo, in piazza Verdi, insieme ad altri appassionati volontari-lettori.

ioleggoperche-sono-un-messaggero

Questo il programma previsto alla Feltrinelli di Palermo, in via Cavour:

  • Alle 18:00 il professor Mauro Ceruti, uno dei maggiori protagonisti contemporanei del pensiero complesso, presenterà il suo ultimo libro “La fine dell’onniscienza”, insieme a Girolamo Lo Verso.
  • Dalle 21:00 alle 22:00 un evento, in collaborazione con il blog letterario Dusty pages in Wonderland, in cui i lettori sono invitati a prendere la parola per raccontare il proprio libro preferito a microfono aperto, nello spazio di tre minuti.
  • Dalle 22:00 alle 24:00 la serata continua, fra musica, chiacchiere e libri, sorseggiando un calice di vino rosso offerto dalle Cantine Planeta.

#ioleggoperchéAlle 21.00 su Rai 3 andrà in onda la diretta dedicata alla promozione della lettura. Pierfrancesco Savino condurrà la trasmissione dall’Hangar Bicocca di  Milano con l’intervento di numerosi artisti, musicisti, cantanti  e scrittori: Vinicio Capossela, Gianrico Carofiglio, Silvia Avallone, Andrea Camilleri, Carmen Consoli, Neri Marcorè, Emis Killa, Malika Ayane, Geppi Cucciari, Beppe Severgnini, Paola Turci e tanti altri.

Da casa chiunque potrà condividere il proprio volume del cuore, digitando l’hashtag #ioleggoperché.

Informazioni aggiornate disponibili sia sulla pagina ufficiale Facebook:  https://www.facebook.com/ioleggoperche  sia sul sito ufficiale: http://www.ioleggoperche.it/

 Una casa senza libri è come una stanza senza finestre (Marco Tullio Cicerone).

©2015 Mirella Puccio ~ Tutti i diritti riservati

Categorie:Libri, Società
  1. 5 Maggio 2015 a 23:29 | #1

    @Alberto Corsini
    Ciao Alberto, grazie! Anch’io ho apprezzato la trasmissione su Rai 3, dovrebbero proporre più spesso programmi simili, che diffondono l’amore per la lettura e per i libri.

  2. Alberto Corsini
    30 Aprile 2015 a 14:16 | #2

    Belle queste manifestazioni, complimenti a te e tutto lo staff dei messaggeri! Ho visto la trasmissione su Rai 3 e mi è piaciuta molto.

I commenti sono chiusi.