Archivio

Archivio 11 Luglio 2015

Culetti felici

11 Luglio 2015 6 commenti

Io ero ferma allo sbiancamento dei denti… quello anale francamente mi mancava.

Cosa dite? 
Sono “antica”?
Beh, può darsi.

Ho scoperto l’esistenza di questa pratica in epoca recente, grazie al Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta e all’arresto di Matteo Tutino, il suo medico personale.

Ricordavo vagamente che gli attori porno ricorrono a questo tipo di trattamento (anal bleaching), ma si sa, loro sono sempre in primo piano e con le parti basse ci lavorano.culetti-felici

L’articolo “La Sicilia dello sbiancamento” di Pietrangelo Buttafuoco è esilarante e se non l’avete ancora letto, fatelo.

Poi ovviamente potete documentarvi sul suddetto sbiancamento, ho reperito addirittura un sito internet ad hoc che spiega tutto l’iter e le diverse tecniche, pare sia una metodica molto richiesta dagli omosessuali che desiderano una pelle di rosa proprio lì, dove non batte il sole, ma qualcos’altro, evidentemente. La moda ebbe inizio con Paris Hilton che oltre ai capelli schiarì anche la zona perianale, le procedure vennero via via perfezionate e dalle cremine sbiancanti si passò ai trattamenti laser.

Per carità, non sono una bigotta e non mi scandalizzo, penso semplicemente che un intervento di questo genere, così “intimo” doveva restare un fatto privato per il governatore della Sicilia, oltre che pagato di tasca propria, anche perché si tratta di costi notevoli, pare fino a 1.500 euro. E pare che non sia definitivo, la parte può scurirsi nel tempo, oltre a sciuparsi e invecchiare. Tutto dipende dall’utilizzo che se ne fa, non sempre un detergente delicato e un velo di crema sono sufficienti! :-)

©2015 Mirella Puccio ~ Tutti i diritti riservati

Fonte foto: Terra Nuova edizioni